Agenzia Tossicodipendenze di Roma, ok delle Commissioni alla chiusura

180

La Commissione congiunta Politiche Sociali-Bilancio ha dato parere positivo alla delibera che chiuderà l’Agenzia Capitolina delle Tossicodipendenze e la riporterà strutturalmente nel Dipartimento Politiche Sociali che assorbirà le funzioni, il personale e la struttura per rimettere finalmente in moto attività rimaste bloccate per anni.

“I quattro pilastri su cui fonderemo le linee di indirizzo delle nuove politiche sulle dipendenze sono la prevenzione, la cura, l’inclusione sociale e lavorativa e la riduzione del danno” dichiara Nella Converti, presidente della Commissione Politiche Sociali in Campidoglio.

“Ci sono due elementi da sottolineare: in primo luogo – spiega Giulia Tempesta della Commissione Bilancio – oggi non si parla più in modo esclusivo di tossicodipendenze e si è drammaticamente abbassata l’età dei giovani che assumono sostanze o entrano nella spirale di una qualche dipendenza. In secondo luogo, la chiusura dell’Agenzia porterà nelle casse dell’Amministrazione oltre tre milioni di euro di avanzo dal bilancio autonomo dell’ente-agenzia, fondi inutilizzabili in fase di transizione e che saranno invece messi a disposizione per nuovi progetti e attività”.