Regionali, Francesco Rocca è il candidato del centrodestra

33
Listen to this article

È ufficiale: Francesco Rocca è il candidato del centrodestra alle elezioni regionali che nel Lazio, in concomitanza con il voto in Lombardia, si terranno il prossimo 12 e 13 febbraio.

Non a caso Rocca si era appena dimesso dal ruolo di presidente nazionale della Croce Rossa Italiana, salutando tutti i volontari alludendo alla sua nuova avventura che sarà nel delicato campo della politica.

Ho deciso di presentare le mie dimissioni dalla carica di Presidente nazionale della Croce Rossa Italiana perché ho scelto di mettermi a disposizione del territorio – ha scritto Rocca in una lettera pubblicata sul sito della Cri -. Come esperto di sanità pubblica, penso di poter portare un valore aggiunto: ho accettato una nuova sfida in cui credo fortemente”.

Ma chi è Francesco Rocca? E’ nato a Roma il 1° settembre 1965. Laureato in Giurisprudenza, ha due figli, Matteo e Giorgio Rocca e recentemente è diventato anche nonno della piccola Marie. A cavallo dei due secoli ha diretto alcune Ong. Sotto il governo regionale di Francesco Storace è stato anche commissario straordinario, oltre che direttore generale, dell’ospedale Sant’Andrea. Inoltre è stato componente del nucleo di valutazione dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale di Napoli, un’eccellenza internazionale. Dopo il suo percorso di volontariato da giovane, nel 2007 entra nella Croce Rossa diventando commissario straordinario nel giro di un anno. Per quasi un decennio è stato presidente nazionale: ha assunto tale carica nel 2013, lasciandola solo a dicembre 2022 in vista della candidatura alle Regionali del Lazio col centrodestra.

Nel lasciare l’incarico ha promesso non utilizzare mai il nome della Croce Rossa per scopi elettorali e di non permettere in futuro di farlo a nessuno.

A 19 anni è stato condannato per spaccio; per il suo impegno contro la mafia ha vissuto per cinque anni sotto scorta. Per Rocca si tratta della prima avventura in politica, dopo che nei mesi scorsi è stato a lungo tra i papabili ministri della Salute quando Giorgia Meloni ha dovuto comporre la sua squadra di governo.

Alle elezioni regionali nel Lazio l’ex presidente della Croce Rossa Italia dovrà vedersela contro Alessio D’Amato, attuale assessore regionale alla Sanità che sarà il candidato del Partito Democratico e del terzo polo.