Più poteri a Roma Capitale, Montecitorio dice sì

36

La Commissione Affari Costituzionali di Montecitorio ha dato l’ok al testo base sui nuovi poteri di Roma Capitale, che andrà approvato dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica. Il testo allinea lo status di Roma a quello di altre capitali europee, attribuendole nuovi poteri (anche di livello legislativo), nuove competenze, più fondi, più autonomia.

“Sono molto contento che la Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati abbia da oggi un testo di riforma, dal quale iniziare una riflessione aperta e collaborativa tra tutti i livelli di governo, che rafforzi il ruolo e i poteri di Roma Capitale”, ha commentato il sindaco Roberto Gualtieri.

“Adesso lavoriamo tutti insieme”, ha concluso Gualtieri, “sia per mandare avanti questo percorso di riforma sia perché si possa avere al più presto, in coerenza con l’indirizzo espresso dal voto di oggi, una legge statale e una regionale che facciano da apripista al successivo passo costituzionale”.