Comune di Roma, delega ad Ama per 8 nuove isole ecologiche

63

La Giunta Capitolina ha approvato la delega ad AMA S.p.A. per la presentazione di proposte finalizzate al miglioramento della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, da finanziare nell’ambito del PNRR (Linea di intervento A).

E’ la seconda delega sulla stessa linea di intervento, dopo quella – sempre ad AMA –approvata lo scorso 9 dicembre, relativa alla presentazione di progetti per la realizzazione di due impianti di “digestione anaerobica” necessari alla trasformazione del rifiuto organico.

Lo strumento del PNRR prevede, tra l’altro, investimenti che mirano ad ottimizzare la gestione dei rifiuti attraverso interventi sulla rete della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, secondo una strategia di miglioramento alla fonte della qualità dei materiali riutilizzabili e la riduzione della quantità dei rifiuti prodotti. Pertanto, ai fini del miglioramento del servizio è prioritario potenziare il sistema di strutture logistiche a supporto della raccolta dei rifiuti urbani, come con gli 8 progetti di centri di raccolta e isole ecologiche a cui guarda questa delibera.

Procede così il programma capitolino di potenziamento del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti, affidando ad Ama progetti per isole ecologiche e centri di raccolta nel quadro dei bandi previsti del PNRR. Con questo intervento saranno realizzati in città nuovi impianti per la raccolta di tutte quelle tipologie di rifiuto che normalmente non possono essere conferite nei cassonetti stradali; e che spesso invece vengono abbandonati sui marciapiedi, lungo le strade e le aree verdi.

Gli otto progetti porteranno alla realizzazione di impianti che, oltre alla prevista reingegnerizzazione dei sistemi di raccolta, potranno contribuire ad incrementare la percentuale di raccolta differenziata. Potenzieranno la rete dei 12 impianti attualmente in funzione, due dei quali riaperti dopo lunghi lavori di manutenzione straordinaria. Durante le festività hanno funzionato a pieno regime, con orari non stop, consentendo ai cittadini di conferire in modo corretto i rifiuti più ingombranti, alleggerendo quindi la pressione sui contenitori stradali.