Gualtieri-Michetti: primo confronto tv in pareggio

72

E’ andato avanti senza sussulti, il primo confronto tra Enrico Michetti e Roberto Gualtieri, avvenuto a Porta a Porta. Più aggressivo, come previsto, il candidato delle destre, mentre più pacato l’esponente dem, che ha negli scorsi giorni incassato gli endorsement a titolo personale di Giuseppe Conte e di Carlo Calenda. Le divergenze principali sulla gestione dei rifiuti, la gestione dei fondi del Pnrr, le risorse finanziarie per Roma.

E poi, ovviamente, la gestione dell’ordine pubblico dopo la manifestazione di sabato scorso dei no green pass con le violenze perpetrate da elementi di estrema destra. Michetti, che oggi ha siglato un patto per la città con i leader del centrodestra e che chiuderà la campagna elettorale alla Borghesiana, ripete più volte che la sua carta vincente per i grandi progetti dei prossimi anni – dal Giubileo alla candidatura ad Expo – è Guido Bertolaso. Gualtieri, forte dei sostegni ricevuti oltre la coalizione, negli ultimi giorni, illustra le prime mosse su rifiuti e trasporti se sarà eletto.