Nuovo assessore al comune Katia Ziantoni, tutti i flop nel VI Municipio

20270

Finalmente il sindaco Raggi dopo oltre un anno cede la delega dei rifiuti alla nuova nominata Katia Ziantoni, assessore del VI Municipio. Diplomata all’Istituto tecnico in servizi sociali, “master” in comunicazione e tecnica pubblicitaria, impiegata presso una cassa mutua, giornalista pubblicista. In questi 4 anni di assessore la neo assessore comunale ha riscosso molti flop, dalla mancata realizzazione delle promesse in campagna elettorale, dalla riqualificazione dei parchi al nuovo piano mobilità stradale. Le strade sono piene di rifiuti e sono molte le discariche a cielo aperto.

Da sempre è stata un’attivista del Movimento Cinque Stelle e presidente del comitato per la tutela e la promozione della salute che faceva parte dei “Quartieri riuniti in evoluzione”, da sempre ha manifestato la sua richiesta di chiusura del polo impiantistico di Rocca Cencia concluso con un nulla di fatto. Promotrice dell’evento del 22 maggio del 2016 a Gabii dal titolo “A riveder le stelle…”, dove è intervenuta Virginia Raggi per chiudere la campagna elettorale. Nominata poi assessore all’ambiente nel VI Municipio.

Il flop più grande è quello della mancata chiusura di Rocca Cencia che tanti residenti aspettavano con ansia che doveva avvenire nel dicembre 2019, ma invano tutt’oggi il polo industriale resta aperto e sequestrato. Altro flop è stata l’attivazione delle aree di trasbordo puntando sulla trasferenza per lo stoccaggio dei rifiuti. Il progetto prevedeva la realizzazione di altri siti sparsi nei territori per lo stoccaggio dei rifiuti liberando il TMB dal troppo lavoro.

Sempre in tema di flop c’è anche il progetto pilota della raccolta differenziata e il porta a porta, che vedeva il VI municipio insieme al X tra i municipi pilota di Roma. Il progetto non ha raggiunto gli obiettivi sperati, non sono raggiunti tutti i quartieri prefissati e ha visto il ritorno dei cassonetti stradali in quasi tutti i territori come Torre Angela, Villaggio Breda, Tor Bella Monaca, causando innumerevoli discariche a cielo aperto, cumuli di rifiuti che ormai sono la normalità tra i quartieri del municipio. Altro flop i parchi, molti sono inagibili e lasciati al degrado.