I cittadini di Torre Spaccata presentano le problematiche del territorio

20398

Alcuni residenti, coordinati dal Sig. Marco Marinelli con una lettera inviata a tutte le autorità competenti, Regione Lazio, Roma Capitale, Municipio ed ai capo gruppi Politici, vogliono portare le istituzioni a conoscenza delle criticità del quartiere.
Dal confronto tra alcuni cittadini di varie estrazioni politiche, si chiede alle amministrazioni di valutare la fattibilità delle richieste “senza l’ottica della convenienza politica ma semplicemente di utilizzare l’ ottica del vivere quotidiano” queste le parole della missiva. Di seguito le richieste dei cittadini:
• Il cambio di municipio dal VI al VII non è un capriccio (perché uno è pi ù bello dell’altro), ma semplicemente perché le sedi del VII Municipio ASL, Municipio e INPS, oltre alla distanza molto inferiore, sono collegatissime con il trasporto pubblico, al contrario delle medesime sedi dell’attuale VI Municipio.
• Riordino della rete di trasporto.
• La fattibilità di creare un nuovo mercato settimanale o di alternare quello esistente un giorno alla settimana in Via Cassioli ed un giorno alla settimana nella nuova ubicazione nella zona di Via Fancelli, il tutto per agevolare la popolazione di anziani della parte del quartiere ex “INA”.
• La risoluzione delle strutture del complesso ex “ENAOLI”: teatro, impianti sportivi, campo bocce etc. in modo tale di essere utilizzate dai cittadini
•Pista ciclabile: visto come è strutturato il quartiere la pista ciclabile da realizzare deve essere un anello che, partendo dalle stazione metro Alessandrina (piazza Sor Capanna) collega le scuole , ufficio postale di Via Namusa, parco dei Romanisti, parco dei Caduti dei Vigili del Fuoco, Biblioteca e scuole e parco di Via Rugantino, incrociando ad una distanza di circa 50 metri (crocevia Romanisti/Berneri) la ciclabile proveniente da Tor Vergata, infine, percorrendo Via Berneri raggiunge la stazione Metro Torre Spaccata, proseguendo in via Casilina (ridosso del muro della caserma) incontra i centri commerciali presenti e si ricongiunge con la stazione metro Alessandrina ( da notare che oltre 80% del percorso è pavimentato).
• E’ prioritario ricollocare i vari cassonetti in quanto attualmente si trovano in posizioni che non sono accessibili all’utilizzo in modo corretto da parte dei cittadini.
• Per una corretta circolazione stradale il quartiere necessita delle seguenti modifiche: realizzare una rotatoria nel crocevia Romanisti/Torre Spaccata, realizzare una rotatoria nel crocevia Romanisti/Pietro Romano, prima ipotesi per il raggiungimento delle scuole di Via Rugantino per il traffico proveniente da Via di Torre Spaccata riaprire e consentire la svolta a sinistra in Via Tacconi, seconda ipotesi aprire e consentire la svolta a sinistra in Via Rugantino crocevia con Via Pizzirani da tener conto che è già presente un impianto semaforico pedonale.
• Infine l’annoso problema del manto stradale di molte strade del quartiere e in modo particolare V.le del Romanisti

La parola ora spetta alle istituzioni.