Coronavirus, a roma chiude San Luigi dei Francesi. Un sacerdote contagiato

229

Un sacerdote della diocesi di Parigi, a Roma fino a metà febbraio, è risultato positivo al coronavirus. E’ per questo motivo che da oggi e fino a nuovo ordine, per misure precauzionali la chiesa di San Luigi dei Francesi resterà chiusa. Per analoghi motivi di sicurezza non ci saranno messe nè visite neanche nella vicina chiesa di Sant’Ivo dei Bretoni. E’ la prima restrizione del genera a Roma.

La chiesa di San Luigi dei Fracesi, dietro Piazza Navona, ospita al suo interno tre capolavori di Caravaggio – il Martirio di San Matteo, San Matteo e l’angelo e Vocazione di san Matteo – ed è una delle più frequentate della capitale e quindi a rischio di assembramenti.

La notizia della chiusura è stata data dal Sir, l’agenzia di stampa dei vescovi. In una nota dell’arcidiocesi parigina è stato comunicato che: “Un prete della diocesi di Parigi, tornato a metà febbraio dall’Italia dove ha risieduto fino a quel momento, è risultato positivo al Coronavirus Covid-19 venerdì 28 febbraio. E’ ricoverato in ospedale da ieri sera e il suo stato di salute è rassicurante”.