ELEZIONI SUPPLETIVE E CANDIDATI – Prima parte

20207

Domenica 1° marzo i cittadini romani delle sezioni del collegio uninominale 01 della XV circoscrizione Lazio 1 saranno richiamati alle cabine elettorali per scegliere chi tra i 7 candidati proposti, ricoprirà il seggio della Camera dei Deputati lasciato vuoto da Paolo Gentiloni in seguito alla nomina di Commissario europeo per gli affari economici.
Le urne del centro storico saranno aperte dalle 7 alle 23 e sarà possibile ritirare o rinnovare la propria tessera elettorale nella stessa fascia oraria presso l’anagrafe centrale situata in Via Petroselli.
I candidati proposti in ordine alfabetico di cognome sono:

Mario Adinolfi: nato a Roma nel 1971 (48 anni), candidato per il partito Popolo della Famiglia (PdF), ha iniziato la sua carriera professionale come giornalista superando l’esame per l’iscrizione all’albo nel 1997 ottenendo successivamente la conduzione di programmi radiofonici e televisivi. Per quanto riguarda la sua carriera politica agli inizi è stato militante della Democrazia Cristiana ed in un secondo momento ha preso parte dell’assemblea costituente del Partito Popolare Italiano (PPI) diventandone il più giovane membro. Nel 1994 è stato eletto presidente nazionale dei Giovani Popolari divenendo di conseguenza membro dell’esecutivo nazionale del PPI. Nel 2001 si è candidato -con il partito da lui fondato Democrazia Diretta- alle elezioni amministrative di Roma per il ruolo di sindaco ottenendo solo lo 0,1% dei consensi, appoggiando poi al ballottaggio Walter Veltroni. Nel 2006 ha fondato un’associazione per il Partito Democratico entrando a far parte del partito un anno dopo, con il quale si è candidato nel 2008 alla Camera nella circoscrizione Lazio 1 incassando una nuova schiacciante sconfitta. Nel 2011 ha lasciato il PD continuando comunque a sostenere il centrosinistra. Nel 2016 ha fondato insieme a Gianfranco Amato e Nicola Di Matteo il partito con il quale si è candidato per queste prossime elezioni, ispirato ai valori cristiani. Negli anni successivi si è candidato diverse volte incassando sempre consensi inferiori all’1%.