LORIS SCIPIONI RISPONDE A “IL FATTO QUOTIDIANO”: “ TITOLI FALSI, NON SONO MAI STATO ESPULSO DAL PARTITO DEMOCRATICO, IL REATO DI FOTO NON ESISTE”

0
118

In seguito ad un articolo uscito su “Il Fatto Quotidiano” dai titoli: “Il nipote di Scipioni, espulso nel 2015: “Ho 100 iscritti””, “Un altro ras delle tessere””, dove si ritrae l’iscritto PD in una foto con un esponente della famiglia Casamonica.

Non si è fatta attendere la risposta dell’iscritto PD Loris Scipioni, il quale affida alla sua pagina Facebook la risposta al il Fatto: “ Apprendo ancora una volta Titoli errati sui più noti quotidiani sulla mia persona, titoloni inesatti dove vengono messi in atto giochi di parole false ed inesatte. Da giornalista iscritto all’albo noto un linguaggio giornalistico inadeguato dove si presta attenzione solamente al fattore attrattivo piuttosto che al significato delle parole e ai danni che potrebbero arrecare alle persone. Il marketing non può prevaricare sulla dignità dell’uomo. – fa chiarezza Loris –  Facciamo chiarezza, NON SONO MAI STATO ESPULSO DAL PARTITO DEMOCRATICO!! Il Partito Democratico non potrà mai tornare a vincere se fronde interne ormai perdenti e minoritarie arrivano ad usare addirittura i forconi del fatto quotidiano per difendere piccole rendite di posizione davanti ad una situazione del partito locale disastrosa. IL REATO DI FOTO NON ESISTE E NEMMENO MARCO TRAVAGLIO PUO’ INTRODURLO!!!  Conclude Loris – Torniamo a parlare di politica e non di Gossip, è’ arrivato il momento che il Partito Democratico si riappropri degli spazi ceduti da troppo tempo alle Destre e metta in campo contenuti e progetti assenti da tempo per dispute interne che non portano nessun benessere ai cittadini e soprattutto alle periferie romane”.

Si prospettano mesi di fuoco per il PD del VI Municipio, dove solo l’intervento dei vertici romani potrebbe mettere la parola fine a questa disputa trovando una quadra.