LORIS SCIPIONI: “IL M5S NON E’ IN GRADO DI MANTENERE NEANCHE CIO’ CHE VOTA IN AULA, IL PD DEL VI MUNICIPIO SI DIMETTA E’ ASSENTE”

0
429

Ancora una volta Loris Scipioni, iscritto e fondatore del Partito Democratico affida alla sua pagina Facebook le sue dichiarazioni. Le sue parole si scagliano contro la mancata chiusura dell’ecodistretto di Rocca Cencia che sarebbe dovuta avvenire il 31 Dicembre, contro la giunta Municipale 5 stelle e contro i dirigenti del Partito Democratico locale del VI Municipio, queste sono le sue parole incise nel web:

 Oggi è chiaro che questa giunta del VI Municipio del Movimento 5 Stelle non è in grado di mantenere neanche ciò che ha votato in aula compreso il suo Presidente come lo STOP dell’eco-distretto di Rocca Cencia. Un eco-MOSTRO che sta avvelenando ed uccidendo i cittadini di quei versanti.” – Continua Loris – “Un’altra nota che stona in tutto ciò è vedere che le vere azioni di politica locale oggi sono tutte in mano alle Destre. Da iscritto del Partito Democratico sono molto rammaricato che i nostri rappresentanti locali siano assenti e insensibili a tale fenomeno. Viste le numerose richieste di iscritti e simpatizzanti che mi sono arrivate in questa giornata credo che sia doveroso aprire una sana riflessione a tutti i livelli su questo municipio chiedendo con forza, a meno di 18 mesi dalle prossime elezioni Romane, che questo gruppo dirigente inclusi gli eletti si assumano la responsabilità di fare un passo indietro dimettendosi, lasciando spazio a nuove energie. Continuando con questo gruppo dirigente alla guida del Partito Democratico in VI Municipio alle imminenti tornate elettorali sarà impossibile ottenere risultati positivi. Si tratta di un gruppo dirigente arroccato in un fortino che rappresenta solo una minima parte dei tanti elettori del centrosinistra. – Conclude Loris – Chiediamo con urgenza che intervengano gli organismi superiori ad operare da mediatori per ristabilire le condizioni per un Pd che sia di tutti ed in grado di affrontare le varie sfide che ci aspettano. Credo sia doveroso un documento firmato da tutti gli iscritti del Partito del VI Municipio.

E’ palese una guerra intestina al Partito Democratico locale, dove Scipioni senza mezze misure chiede le dimissioni dell’intero gruppo inclusi gli eletti Fabrizio Compagnone e Gianfranco Gasparutto. Ora la palla passa al PD Romano che dovrà gestire questa incandescente situazione che sembra non arrestarsi e che ricordiamo essere scaturita dalla mancata apertura dei circoli PD dagli attuali dirigenti, non permettendo ai cittadini di iscriversi e di partecipare al congresso PD che si terrà a Marzo.